Buon Natale e pace in terra agli uomini di buona volontà, ma la gente muore per altre cause?




Il lugubre bollettino vespertino del 10 dicembre sentenziava: 887 morti di Covid (quasi record!) nelle ultime 24 ore.

(grazie all'amico Alessandro che ha fatto i conti)

Il ministero ci dice nel medesimo bollettino che i pazienti ricoveratiin terapia intensiva sono 3291 e che nelle ultime 24 ore 251 sono inuovi ricoverati in terapia intensiva. Se sottraiamo 251 a 3291,otteniamo 3040: quindi, se il numero di ricoverati in terapiaintensiva nelle 24 ore precedenti non era 3040, ciò è dovuto non alle entrate (quelle ci dicono che sono state 251), ma alle uscite. Il bollettino di 24 ore prima diceva che i ricoverati in terapiaintensiva erano 3320, donde apprendiamo che nelle 24 ore successive le uscite dalla terapia intensiva sono state 280 (3320 – 3040).Orbene, dalla terapia intensiva si può uscire vivi o morti; anchenella (impossibile) ipotesi che tutti i 280 pazienti abbiano lasciato la terapia intensiva perché deceduti, per arrivare a 887 morti mancano ancora più di 600. Domanda d’obbligo: le almeno 600 persone che, stando ai numeri del ministero, sono morte nelle 24 ore dove si trovavano quando sono morte? Dobbiamo credere che nelle 24 ore siano morte di Covid almeno 600 persone che non erano ricoverate in terapia intensiva, cioè dove dovrebbe essere ricoverato un paziente in condizioni molto gravi?

Commenti


  1. Se dovesse essere spazzato via anche il presidente Trump e dovesse prevalere dappertutto, senza più ostacoli, l’ideologia dominante…

    Posted: 12 Dec 2020 03:12 PM PST


    Il sogno di un’élite globalizzata occidentale è precisamente quello di stabilire una nuova religione mondiale. Per questo piccolo gruppo, le antiche religioni, e in particolare la Chiesa Cattolica, devono trasformarsi oppure morire. Devono abbandonare la propria dottrina e il proprio insegnamento morale, così da riuscire a realizzare una religione mondiale planetaria, una religione senza Dio, senza dottrina e senza insegnamento morale, una religione del consenso. Questa religione finirebbe in realtà per mettersi unicamente al servizio degli interessi finanziari… Siamo di fronte a un’iniziativa politica, ideologica, atea, a una dittatura aberrante e inammissibile.

    Card. Robert Sarah, Si fa sera e il giorno ormai volge al declino (Cantagalli)

    .

    La vera minaccia viene dalla dittatura universale di ideologie apparentemente umanistiche, contraddire le quali comporta l’esclusione dal consenso di base della società… La società moderna intende formulare un credo anticristiano: chi lo contesta viene punito con la scomunica sociale. Avere paura di questo potere spirituale dell’Anticristo è fin troppo naturale

    Benedetto XVI

    RispondiElimina

Posta un commento